LIPARI – EOLIE Un disegno di legge per migliorare la qualità della vita nelle isole minori siciliane

ARS2.jpg“Un disegno di legge per migliorare la qualità della vita nelle isole minori siciliane”. Lo hanno proposto i deputati regionali del centro destra. Il sindaco Mariano Bruno, la “bozza” l’ha consegnata agli assessori e ai consiglieri per richiedere “preziosi suggerimenti”. “E’ un momento importante per le nostre isole – ha sostenuto – e per tale motivo è necessario essere puntuali nel fornire le risposte”. Secondo i parlamentari “un grande impulso è venuto dall’Ufficio per le isole minori istituito presso la Presidenza della Regione. E’ stato un utile e fattivo punto di riferimento per i sindaci e le amministrazioni locali, ma spesso purtroppo non è stato pienamente coaudivato dagli altri rami dell’amministrazione. Ecco perché all’articolo 3 della “bozza”, si richiede un suo rafforzamento. Inoltre si istituisce un tavolo di concertazione permanente tra le istituzioni interessate agli interventi nelle isole, si prevede un contributo ai Comuni per l’obbligatorio trasporto a terra alicudip.jpgdei rifiuti, previsto dalla linea guida del piano paesistico; si semplifica la determinazione del prezzo dell’acqua dissalata, affidando alle camere di commercio la responsabilità di individuare il costo e quindi l’obbligatorietà a rispettare le nuove tariffe stabilite. Si affronta anche la delicata questione di garantire di piu’ il diritto alla salute degli isolani, offrendo maggiore certezza nei servizi d’assistenza , sia cartoline10.JPGd’emergenza sia ambulatoriali e per raggiungere questo obiettivo, individua dei vantaggi per gli operatori della sanità che saranno impegnati nelle strutture d’assistenza sanitaria dislocate nelle isole minori. Si istituzionalizza almeno una volta l’anno, una conferenza regionale di servizi sui trasporti e i collegamenti da e per le isole minori. Si vuole aprire l’utilizzo delle basi  eliportuali nelle isole minori anche alle attività private che hanno l’obiettivo di creare un collegamento costante tra la Sicilia e le isole minori e estendere i benefici e le agevolazioni previste – il rimborso del 50% del biglietto di viaggio per i residenti e per chi svolge attività lavorativa (come proposto recentemente da “Il Notiziario delle isole Eolie ondine”)  – anche a chi userà questi mezzi di collegamento. E ancora favorisce i Comuni delle isole minori che detengono azioni nelle società che gestiscono gli aeroporti non penalizzandoli nelle decurtazioni previste nella legge regionale 8/2000. Si offrono dei fondi ai Comuni per una serie di attività e in particolare per sostenere i propri studenti, costretti a frequentare un istituto fuori dalla propria isola. Si punta ad una proroga di un anno per la validità delle graduatorie di un concorso. Modifica la legge regionale sulla gestione delle riserve naturali istituite dalla Regione permettendo anche ai Comuni oltre a tutti gli altri soggetti già previsti di poter essere tra gli enti gestori del patrimonio. Lo scopo è anche quello di creare una migliore correlazione e sinergia positiva con la gestione delle riserve 

 

http://misentoeoliano.myblog.it/media/00/00/1696919228.jpgmarine, istituite dal ministero dell’ambiente, date finora in gestione ai Comuni interessati. E infine si vuole  incentivare una ricettività alberghiera in tempi rapidi realizzabile e compatibile con l’ambiente delle isole minori, le sue vocazioni e il tipo di domanda richiesta dai sempre piu’ numerosi visitatori. La proposta di raddoppiare i contributi per coloro che vogliono realizzare un’attività di bed and breakfast è anche motivata dai costi sicuramente superiori, necessari alla realizzazione delle opere di adeguatamente.  

LIPARI – EOLIE Un disegno di legge per migliorare la qualità della vita nelle isole minori sicilianeultima modifica: 2009-02-09T10:21:00+00:00da vivaleolie
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento